Se il cliente possiede il codice sorgente per l’applicazione?

Quando assumi una società di sviluppo software personalizzata, è una cosa abbastanza naturale che l’oggetto principale del tuo interesse sia l’applicazione funzionante. A prima vista, un tale approccio sembra abbastanza ragionevole. L’applicazione su misura dovrebbe soddisfare le tue esigenze, essere conveniente per i tuoi utenti, apparire attraente e, soprattutto, fare il lavoro senza bug. Non c’è altra fonte di ansia, giusto? Beh, non esattamente.

proprietà del codice sorgente

Oltre ai fattori menzionati, c’è un’altra cosa cruciale a cui non viene data sufficiente attenzione poiché rimane “sotto la superficie.”Stiamo parlando del codice sorgente. La verità è che non si ottiene il diritto di possedere l’intera applicazione automaticamente quando si applica per i servizi della società di sviluppo. La politica dei prezzi differisce da una società all’altra. A volte, il diritto di possedere il codice sorgente è incluso nel prezzo complessivo. Ma alcune società di sviluppo richiedono un pagamento extra per fornire i diritti al codice sorgente. Poiché la proprietà del codice sorgente garantisce la possibilità di copiare, vendere e modificare il software, non dovresti sottovalutare i problemi di licenza e prestare attenzione ai dettagli dell’accordo tra te e lo sviluppatore.

In questo articolo, daremo risposte ad alcune importanti domande relative alla licenza del codice sorgente. Ricordando le insidie da evitare durante la conclusione del contratto di sviluppo software, sarete in grado di raggiungere le migliori prospettive possibili.

Chi possiede il codice sorgente del software?

Di solito, quando qualcuno usa le sue capacità di programmazione per sviluppare un sito web, un’applicazione o un modulo, possiede il copyright di tutto ciò che ha creato. Dipende dalla decisione del proprietario su come verrà utilizzato il software creato. Può creare una nuova versione dell’applicazione sulla base esistente o distribuire le copie dell’app sotto licenza gratuita o commerciale. Tutto sembra abbastanza giusto. Ma esiste un meccanismo che consente di delegare il diritto di possedere il codice sorgente dallo sviluppatore a chiunque altro? Vediamo.

Quando uno sviluppatore lavora come dipendente della società di sviluppo e crea il codice sorgente nell’ambito del suo impiego, la società di sviluppo che lo ha assunto possiede il software creato. Di solito, tale sviluppatore non può disporre dei propri sviluppi creati durante l’orario di lavoro.

Come forse ricorderete, il personaggio principale della serie TV della Silicon Valley ha affrontato i problemi di copyright. La ragione era semplice. Si è scoperto che la sua applicazione è stata parzialmente creata durante l’orario di lavoro mentre era un dipendente della società di sviluppo software. Credici o no, la situazione descritta non è così lontana dalla vita reale. Nella maggior parte dei casi, il prodotto creato da uno sviluppatore assunto è di proprietà del datore di lavoro o del cliente che lo ha commissionato. I dettagli di come il codice sorgente scritto può essere utilizzato sono descritti nel contratto di sviluppo del software.

Contratto di licenza software personalizzato

Prima di creare il primo componente della futura applicazione, ogni fornitore deve assicurarsi che non vi siano fonti di incomprensioni tra lui e il cliente. I partecipanti devono comprendere chiaramente le loro aspettative che devono essere formulate e annotate nell’accordo di sviluppo del software. Tra gli altri aspetti importanti, l’accordo di sviluppo tra il cliente e il venditore dovrebbe definire chi sarà proprietario del copyright dopo che il progetto è finito. L’elenco dei diritti specifici che le rispettive parti otterranno in base all’accordo può variare in modo significativo. Senza approfondire le specifiche della legge sul copyright, possiamo menzionare due forme principali di condivisione della proprietà: licenza del copyright e assegnazione del copyright.

La licenza di copyright offre al cliente l’opportunità di utilizzare il codice sorgente senza ottenere la piena proprietà. Dipende da termini particolari dell’accordo di sviluppo su come esattamente il software creato può essere utilizzato. Ad esempio, in base all’accordo, il cliente può ottenere la possibilità di modificare l’applicazione o creare software derivato sulla base. Esistono due tipi principali di licenze. La licenza esclusiva garantisce che il proprietario iniziale del prodotto non concederà la stessa licenza ad un altro cliente. Tale accordo aiuta a salvare il vantaggio competitivo in quanto si può essere certi che le caratteristiche uniche dell’applicazione non saranno forniti a qualsiasi altra società sul mercato. Ma ottenere l’accordo che concede tale privilegio ti costerà più di una licenza non esclusiva che, a sua volta, può essere concessa ai diversi clienti.

L’assegnazione del diritto d’autore è un’alternativa alla licenza del diritto d’autore. In questo caso, secondo l’accordo, tutti i diritti sono concessi dal proprietario iniziale al cliente. Quindi, se la società di sviluppo deciderà di riutilizzare il suo codice sorgente, dovrà ottenere la licenza dal nuovo proprietario.

Tutto sembra sembrare abbastanza facile. Ma le cose possono diventare un po ‘ più complicate nel caso in cui stiamo parlando del processo di sviluppo in cui è coinvolto il software open source. Dal momento che sta raccogliendo sempre più popolarità ultimamente, sarà una buona idea dare un’occhiata a come funziona il processo di licenza in questo caso.

Chi possiede software Open-Source

A causa del diffuso malinteso, il software open-source e il relativo termine software libero sono spesso percepiti come completa opposizione al software commerciale che viene sviluppato per la vendita e serve a scopi commerciali. Il fatto è che il software commerciale può essere open-source come proprietario.

È importante affrontare gli aspetti dell’utilizzo del prodotto open source nel processo di sviluppo di software commerciale prima di firmare l’accordo con lo sviluppatore. Prima di procedere affrontiamo i termini. Il software open-source è distribuito sotto la licenza che permette di cambiare e condividere il codice sorgente. Tale approccio consente agli utenti e alle società di sviluppo di rivedere e modificare i componenti esistenti per le proprie esigenze. Il software distribuito sotto una delle licenze open source è solitamente gratuito, ma ci sono alcune restrizioni che dovrebbero essere tenute a mente prima di iniziare il processo di sviluppo.

L’elenco dei possibili requisiti può variare dalla menzione del nome dello sviluppatore del prodotto alla distribuzione dell’applicazione sviluppata sotto la stessa licenza del prodotto open source utilizzato.

Tieni presente che l’accordo tra te e lo sviluppatore dovrebbe descrivere in che modo l’utilizzo della licenza open source influirà sul prodotto finale. Si dovrebbe ricordare che un prodotto open-source non è di dominio pubblico. È concesso in licenza. Pertanto, ci sono alcune restrizioni. Ad esempio, come è stato detto, i termini possono richiedere che l’applicazione derivata dovrebbe seguire la stessa licenza open-source. Se tale stato di cose non corrisponde alle tue intenzioni, non dovresti lasciare che il processo di sviluppo vada da solo. Naturalmente, non c’è nulla di dannoso nell’utilizzo della licenza open source poiché non limita la capacità di trarre profitto dall’utilizzo del prodotto. Ma nel caso del software proprietario, devi essere sicuro che una particolare licenza consente di utilizzare componenti open-source come parte di questo tipo di progetti. Ad esempio, le librerie con licenza GPL possono essere utilizzate durante lo sviluppo del progetto proprietario, se il titolare della licenza concede un’eccezione esplicita.

Conclusioni

Per proteggersi da conseguenze indesiderabili, assicurarsi di aver chiarito le questioni della proprietà del copyright durante la negoziazione dell’accordo di sviluppo. Devi essere assolutamente sicuro che sia tu che lo sviluppatore capiate le aspettative reciproche. Oltre alla funzionalità dell’applicazione, l’accordo dovrebbe descrivere quali diritti sul codice sorgente si otterrà dopo il lavoro è fatto.

Se sei preoccupato per la sicurezza delle tue idee che troveranno la loro incarnazione nella forma del prodotto finale, non lasciare che le cose vadano da sole. Rendi questa richiesta la parte dei tuoi negoziati e assicurati che tutte le tue esigenze siano annotate nell’accordo. Ricorda che una società di sviluppo di solito possiede l’app e potrebbe chiederti di pagare un premio per la concessione della proprietà. Ciò che dovrebbe anche essere preso in considerazione è l’utilizzo dei componenti open-source. Essere consapevoli del fatto che alcune delle licenze hanno alcune restrizioni specifiche su come è possibile utilizzare l’applicazione in base al prodotto open-source.

La nostra azienda fornisce i prossimi servizi di sviluppo: applicazioni di visualizzazione dei dati, software di gestione della flotta, software di pianificazione delle risorse aziendali, ecc. Una delle nostre intenzioni principali è creare relazioni durature ed efficienti con i nostri clienti. Pertanto, siamo responsabili per i loro interessi e per i nostri. Quindi, puoi essere certo che i problemi di licenza, così come tutti gli altri, saranno chiariti durante la fase di negoziazione.

Vitaly Hornik, Chief Operating Officer of Delivery Department di XB Software, ha commentato:
Per accelerare il processo di sviluppo, gli sviluppatori di solito includono diverse librerie e strumenti di terze parti. Quindi, per evitare problemi imprevisti è meglio richiedere l’elenco di tutte le cose utilizzate e verificare i termini di licenza in anticipo perché la rimozione o la loro sostituzione può portare a spese non pianificate.

Quando assumi una società di sviluppo software personalizzata, è una cosa abbastanza naturale che l’oggetto principale del tuo interesse sia l’applicazione funzionante. A prima vista, un tale approccio sembra abbastanza ragionevole. L’applicazione su misura dovrebbe soddisfare le tue esigenze, essere conveniente per i tuoi utenti, apparire attraente e, soprattutto, fare il lavoro senza bug. Non…

Quando assumi una società di sviluppo software personalizzata, è una cosa abbastanza naturale che l’oggetto principale del tuo interesse sia l’applicazione funzionante. A prima vista, un tale approccio sembra abbastanza ragionevole. L’applicazione su misura dovrebbe soddisfare le tue esigenze, essere conveniente per i tuoi utenti, apparire attraente e, soprattutto, fare il lavoro senza bug. Non…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.