Insegnare la storia e le culture africane attraverso il curriculum

Insegnare l’immensità dell’Africa

L’Africa è immensa in tutti i modi. L’Africa moderna comprende 54 paesi, ognuno con una propria storia politica, influenze culturali e complessità sociali. Ci sono vaste nazioni come l’Algeria e piccoli stati insulari come le Seychelles. Sorprendentemente, l’Africa conta più di 1.000 gruppi etnici, che parlano più di 2.000 lingue (un numero che sale a 3.000 se include varietà dialettiche). Possiamo identificare almeno 85 regni precoloniali.

Sia che tu stia appena iniziando a insegnare sull’Africa o che tu abbia esperienza nel farlo, adottare una posizione di apprendimento di questo immenso continente con gli studenti può essere utile. Un buon punto di partenza è con la geografia, facendo uso di mappe per costruire la geo-alfabetizzazione degli studenti per comprendere le relazioni tra rappresentazione, dimensione, scala e diversità umana. Fai la domanda: “Quanto è grande l’Africa?”e usare questo Quanto è grande l’Africa? curriculum per aiutare gli studenti a conoscere come le proiezioni di mappatura hanno ridotto le dimensioni del continente.

Identifica l’Africa come il cuore dell’Umanità

Storicamente, l’Africa era considerata dagli estranei la periferia del mondo. E la lista degli stereotipi tenuti sul continente, radicata nel razzismo di lunga data, è lunga. Lo schema cognitivo dei nostri studenti è influenzato da questi potenti messaggi che operano ancora nella società. Un modo per fornire una contro-narrazione che umanizza e celebra il continente e la sua gente è sottolineare che l’Africa è il luogo di nascita evolutivo dell’umanità.

Inoltre, il continente mette in mostra progressi pionieristici nelle civiltà, come la padronanza della tecnologia del ferro, ed è criticamente significativo per la storia del mondo. Insegnare i modi in cui la storia africana si interseca con le storie di altri continenti. La storia precoloniale africana è particolarmente importante perché i confini moderni dei paesi africani sono stati stabiliti dalle potenze coloniali, un fatto che nasconde la storia (molto più lunga) delle grandi società e dei regni che hanno attraversato il continente.

Una facile strategia per coltivare la riverenza dei tuoi studenti per la storia africana è studiare i siti del patrimonio mondiale dell’UNESCO che aiutano a contestualizzare il significato globale dell’Africa. Esamina i forni di fusione del ferro del Burkina Faso che risalgono all’ottavo secolo AC per insegnare la maestria e l’intensificazione della fusione del ferro in Africa, o studia monumenti come le chiese monolitiche di Lalibela.

Connettersi all’Africa attraverso le discipline

Le diversità geografiche, culturali, linguistiche e politiche del continente costituiscono un invito all’interdisciplinarità. I quadri di studi sociali elementari possono attingere ai contesti africani per studiare la geografia, le migrazioni, le interazioni tra gli esseri umani e i loro ambienti, la circolazione di idee e cultura, la geografia politica e i confini dei paesi moderni. Molti insegnanti stanno ora esplorando mappe interattive stratificate per sviluppare un’indagine sull’intersezione di luoghi e cultura.

Gli insegnanti di letteratura francese e inglese possono internazionalizzare la loro portata di testi e scegliere tra un solido corpus di eccellenti romanzi africani anglofoni e francofoni, tra cui Things Fall Apart di Chinua Achebe e Les Bouts de Bois de Dieu di Ousmane Sembène. L’Africa è facilmente integrata con la matematica e la scienza quando gli educatori insegnano la storia dello sviluppo di idee scientifiche e matematiche che hanno radici africane. Gli insegnanti di scienze possono connettersi con il contenuto della storia del mondo quando insegnano sull’emergere della conservazione ambientale come reazione agli effetti dello sfruttamento coloniale di terre e risorse.

Le risorse provenienti dai Centri di studi africani negli Stati Uniti, molti dei quali sono Centri di risorse nazionali (NRCS), possono contribuire a rendere più facile il lavoro di integrazione dell’Africa nelle discipline. In NRCs, lo staff di outreach supporta i piani di progettazione didattica con risorse specifiche.

Insegnare all’Africa ad affermare le identità

Collegare il curriculum con aspetti della cultura africana promuove l’educazione globale per tutti gli studenti. In un’epoca in cui siamo minacciati esistenzialmente dai cambiamenti climatici e dai pericoli politici, è un approccio educativo vitale promuovere il senso di unità e rispetto dei nostri studenti. Insegnare la storia, la politica e la cultura africane sostiene le identità in via di sviluppo dei nostri studenti come cittadini globali.

Inoltre—e in modo cruciale—l’Africa ha profondamente plasmato il contesto culturale degli Stati Uniti, in particolare quello degli studenti afroamericani e diasporici africani. Data la persistente ingiustizia razziale nell’educazione e l’esistenza di programmi di studio ancora afflitti da prospettive eurocentriche, c’è l’urgenza di abbracciare la Black Lives Matter a scuola e gli approcci di equità e antirazzismo in classe.

Ciò significa che l’insegnamento sull’Africa può essere parte di una pratica antirazzista, in quanto consente ai gruppi di studenti storicamente emarginati di diventare visibili in un curriculum multi-prospettiva che afferma le loro identità e smantella le percezioni strette e unilaterali delle loro culture.

Insegnare l’immensità dell’Africa L’Africa è immensa in tutti i modi. L’Africa moderna comprende 54 paesi, ognuno con una propria storia politica, influenze culturali e complessità sociali. Ci sono vaste nazioni come l’Algeria e piccoli stati insulari come le Seychelles. Sorprendentemente, l’Africa conta più di 1.000 gruppi etnici, che parlano più di 2.000 lingue (un numero…

Insegnare l’immensità dell’Africa L’Africa è immensa in tutti i modi. L’Africa moderna comprende 54 paesi, ognuno con una propria storia politica, influenze culturali e complessità sociali. Ci sono vaste nazioni come l’Algeria e piccoli stati insulari come le Seychelles. Sorprendentemente, l’Africa conta più di 1.000 gruppi etnici, che parlano più di 2.000 lingue (un numero…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.