Australia prezzi degli immobili continueranno a salire senza bolla a scoppiare, esperto dice

Frustrato casa cacciatori di partecipazione per una proprietà bolla a scoppiare potrebbe essere in attesa di un lungo periodo di tempo, secondo un insider del settore, che mette in guardia non c’è prezzo palloncino pop.

In realtà, non solo non ci sarà nessun incidente all’orizzonte, secondo EG Advisory amministratore delegato e urbanista Shane Geha, ha detto già impennata dei prezzi degli immobili continuerà a salire in tutta la maggior parte dei mercati australiani prima di rallentare.

CORRELATI: Case subiscono più grande cambiamento dalla seconda guerra mondiale

Come fare 1 100k un anno da casa tua

Opinione: Dimenticare mutui. È il patrimonio immobiliare che ha bisogno di attenzione

” Quattro mesi dopo la pandemia dello scorso anno e la maggior parte degli economisti seri dicevano che quest’anno avrebbe visto una recessione e che i prezzi degli immobili sarebbero crollati. Ero uno dei pochi a prevedere che la proprietà sarebbe effettivamente salita del 30 per cento”, ha detto.

La bolla di casa

AD ESEMPIO, l’amministratore delegato di Advisory Shane Geha dice che potrebbe non esserci alcuna bolla abitativa da pop.

A livello nazionale, i prezzi delle abitazioni sono aumentati di oltre il 20 per cento negli ultimi 12 mesi. L’indice nazionale di valore delle case di CoreLogic di settembre è aumentato di un altro 1.5 per cento, portando i valori delle abitazioni australiane 20.3 per cento più in alto nel corso dell’anno.

Questo ritmo di crescita annuale è ora l’aumento a digiuno dal giugno 1989. Ma i valori abitativi non si fermeranno qui, ha detto il dottor Geha.

” Il mercato immobiliare a Sydney, in particolare, e forse anche nelle altre capitali, farà un altro 10 per cento prima della fine dell’anno. Quindi, in realtà finirai con un 30 per cento più anno e nessuno di questi prezzi regredirà in base ai fondamentali che vedo”, ha spiegato.

Aussie proprietà è così caldo in questo momento.

L’Australia è così calda in questo momento

Uno di quei fondamentali fondamentali è il fatto che l’Australia è così desiderabile, ha detto il dottor Geha.

“Le nostre capitali; Sydney, Melbourne, Brisbane, Adelaide e Perth sono probabilmente tra i posti più belli del mondo in cui vivere – questa è la verità, ma tutti dimenticano questo.

E dato che la maggior parte della popolazione australiana vive in sole sei grandi città, il dottor Geha ha spiegato che quei centri continueranno ad avere una solida crescita dei prezzi, almeno a breve termine.

” Il secondo fondamentale che vedo è che, anche con i confini bloccati, gli espatriati stanno tornando con milioni di dollari e pensano ‘Lasciami stabilirsi in Australia, o investire in Australia’. Inoltre sono stati tutti felici di pagare oltre le probabilità perché hanno denaro contante”, ha detto

C’è una frenesia di spesa

Finché gli australiani sentivano di avere accesso a “denaro gratuito”, il dottor Geha ha detto che continueranno a investire nel redditizio mercato immobiliare locale.

” Le persone si stanno rendendo conto che possono prendere in prestito al 2 per cento, piuttosto che avere risparmi in banca che guadagnano zero. Potrebbero fare 8 per cento a 12 per cento plusvalenza a lungo termine, che è il tasso composto per la proprietà di Sydney in media, ” ha detto.

Oltre ai bassi tassi di interesse record allettanti grande spesa per mattoni e malta, gli australiani hanno trovato un sacco di soldi in tasca in più durante la pandemia.

Dr Shane Geha, Amministratore delegato di EG Advisory.

DI PIÙ: Sacha Baron Cohen mansion potrebbe recuperare $30m+

Delta Goodrem perde $4m payday

“Dobbiamo anche ricordare che come nazione normalmente spendiamo normally 65 miliardi all’anno in viaggi all’estero, ma non è stato speso.

“Se il denaro si trova in banca e guadagnare il 12% poi che è dove la gente potrebbe lasciare, ma quando è praticamente guadagnare zero – come è ora – bene, le persone si rivolgono per la struttura e per alcuni versi azioni” Dr Geha, ha detto, aggiungendo che anche su larga scala di fondi di investimento che hanno delocalizzato le loro centinaia di milioni di dollari in contanti e obbligazioni, invece, preferiscono parcheggiare i loro fondi in proprietà.

“Queste sono circostanze molto specifiche in cui ci troviamo in questo momento”, ha detto.

La lista d’attesa è lunga

Quando si considera un mercato immobiliare post-pandemico, il dottor Geha ha spiegato che anche quando i confini internazionali riaprono e gli australiani iniziano a reindirizzare i loro risparmi dagli immobili ai viaggi, non creerà un calo dei valori delle proprietà.

“Chiunque pensi che i prezzi scenderanno una volta che le cose torneranno alla normalità non conta sui milioni di persone che aspettano solo di venire qui e investire denaro. Ora siamo l’invidia del mondo”, ha detto.

Dr Geha dice Sydney, insieme ad altre città australiane – sono tra alcuni dei luoghi più desiderabili al mondo per vivere.

“Gli studenti internazionali e altri lavoratori stranieri sono una parte enorme della nostra economia e sono stati inesistenti per quasi due anni. Torneranno con una vendetta e gli investimenti torneranno con una vendetta”, ha aggiunto il dottor Geha.

Dato che l’Australia ha perso centinaia di migliaia di lavoratori sulla scia di Covid, e il paese si trova ad affrontare un debt 500 miliardi più debito grazie alla pandemia, ha detto che il governo avrà bisogno di aumentare il numero di migranti per giocare recupero finanziario.

DI PIÙ: l’unico “jet ski pub” di Victoria è in vendita

Fattore chiave dell’imposta di bollo “fuori controllo”

Questo afflusso di persone metterà ulteriore domanda su un mercato immobiliare che sta già lottando con l’offerta.

Un anno dopo la pandemia, e lo stock migrante australiano era di 300.000 persone in meno di quanto sarebbe stato senza Covid, accoppiato da un calo migratorio netto di 97.000 persone, secondo le stime del bilancio federale.

Entro il 2030, il governo australiano prevede ora che il paese sarà “manca” un milione di nuove persone.

I documenti di proprietà si muovono a passo di lumaca

Mi serve solo la tua firma

Documenti di proprietà può richiedere tempo per essere approvato, che può rallentare il mercato.

“In questo momento abbiamo i tempi di approvazione più lenti nel sistema di pianificazione che penso che abbiamo avuto negli anni 20, specialmente nel NSW”, ha detto il dottor Geha.

“Quel rallentamento sta creando una nuova barriera artificiale sull’offerta perché abbiamo un sistema di approvazione che richiede prima la zonizzazione, poi l’approvazione DA, quindi l’approvazione di un certificato di costruzione – è un processo di approvazione a più livelli che sta creando un’equazione molto anelastica tra domanda e offerta”, ha spiegato.

Alla fine di settembre, tuttavia, l’ABS ha registrato che il numero di abitazioni approvate era aumentato di 6.8 per cento in agosto (dati destagionalizzati), ponendo fine a una serie di cali di quattro mesi.

“È bello vedere che c’è un rimbalzo nelle approvazioni, ma i tempi di approvazione sono ancora eccessivamente lenti – più lenti che mai. E c’è un problema con la disponibilità di terreni opportunamente suddivisi per zone sia residenziali che occupazionali”, ha detto il dott.

“Questo è vero in tutta l’Australia, ma soprattutto vero per una città geografica vincolata come Sydney, legata da montagne, parchi nazionali e l’Oceano Pacifico”, ha aggiunto.

Frustrato casa cacciatori di partecipazione per una proprietà bolla a scoppiare potrebbe essere in attesa di un lungo periodo di tempo, secondo un insider del settore, che mette in guardia non c’è prezzo palloncino pop. In realtà, non solo non ci sarà nessun incidente all’orizzonte, secondo EG Advisory amministratore delegato e urbanista Shane Geha, ha…

Frustrato casa cacciatori di partecipazione per una proprietà bolla a scoppiare potrebbe essere in attesa di un lungo periodo di tempo, secondo un insider del settore, che mette in guardia non c’è prezzo palloncino pop. In realtà, non solo non ci sarà nessun incidente all’orizzonte, secondo EG Advisory amministratore delegato e urbanista Shane Geha, ha…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.